Servizi

Torna indietro

Telemedicina Servizi Salupoint

Servizi Salupoint

HOLTER CARDIACO

L’Holter cardiaco (o elettrocardiogramma dinamico completo secondo Holter) è un test non invasivo e indolore, che permette di registrare 24 ore su 24 l’attività elettrica del cuore. Si tratta quindi di un elettrocardiogramma ma la registrazione invece che essere limitata a pochi secondi dura 24 o più ore.

A che cosa serve l’holter cardiaco?
L’Holter cardiaco è uno strumento importante nello studio di tutte le aritmie e di sintomi quali il cardiopalmo, le vertigini, le perdite di coscienza. Talora è utile anche nelle condizioni di un difettoso apporto di sangue al cuore (ischemia) o di dolore toracico di natura da definire.
La registrazione avviene su memorie digitali flash, i dati sono trasferiti su computer e un software aiuta il medico nella lettura e nell’interpretazione del tracciato. In questo modo è possibile analizzare l’attività elettrica del cuore per un ampio intervallo di tempo, osservando le variazioni durante le varie fasi della giornata in rapporto alle normali attività quotidiane.

Indicato in caso di:
Aritmie
Sintomi quali cardiopalmo, vertigini, astenia, perdite di coscienza, ischemie, dolore toracico per prevenzione
Attività fisica

Come si utilizza l’holter cardiaco?
Attraverso un apparecchio che registra per almeno 24 ore l’attività elettrica del cuore. Il paziente si reca in Farmacia per l’applicazione sul torace di alcuni elettrodi collegati all’apparecchio portatile (un piccolo registratore a batteria) da indossare giorno e notte per il periodo prefissato così da registrare in modo continuativo l’attività cardiaca durante l’espletamento delle normali attività quotidiane. Qualsiasi disturbo può essere memorizzato dall’apparecchio premendo un pulsante: i segnali elettrici memorizzati vengono successivamente elaborati da un apparecchio esterno quando il registratore viene staccato dal paziente.
Al termine del periodo di registrazione il paziente torna in Farmacia per rimuovere gli elettrodi e consegnare l’apparecchio contenente i suoi dati, analizzati in telemedicina dal cardiologo SaluPoint e refertati per poter cosi determinare una diagnosi e studiare eventuali patologie cardiache.

HOLTER PRESSORIO

L’Holter pressorio è un piccolo apparecchio che il paziente deve portare con sé fissato alla cintura per monitorare la pressione arteriosa nel corso delle 24 ore. Gli apparecchi Holter SaluPoint sono in grado di rilevare con molta accuratezza le variazioni della pressione arteriosa circadiane e notturne, determinando un profilo pressorio reale.

L’holter può essere utilizzato:

  • nei pazienti che hanno variazioni improvvise della pressione;
  • nei pazienti ipertesi in terapia farmacologica per controllare che il farmaco agisca in ogni momento della giornata;
  • nei pazienti che, pur avendo la pressione arteriosa normale accusano sintomi collegabili a un aumento o a una diminuzione della pressione come vertigini, sbandamenti, vampate, sudore freddo, senso di svenimento, “testa vuota”, sanguinamento dal naso;
  • nei pazienti ipertesi che prendono medicine per abbassare la pressione e saltuariamente accusano disturbi che possono essere legati alla terapia o ad altre cause.

Indicato in caso di:

  • ipertensione
  • ipotensione
  • monitoraggio delle terapie antiipertensive (prevenzione cardiovascolare)
  • attività fisica

Come si utilizza?
Lo strumento Holter SaluPoint viene posizionato dal farmacista in un marsupio che può essere fissato alla cintura dei pantaloni, con un bracciale collocato sul braccio sinistro e raccordato allo strumento con un tubicino che non ostacola i movimenti della persona. Il paziente indossa l’apparecchio per 24 ore durante le quali la pressione viene misurata automaticamente ogni 15 minuti di giorno e ogni 30 minuti di notte. Al termine delle 24 ore il paziente si reca nuovamente in farmacia dove l’apparecchio viene smontato ed i dati memorizzati vengono inviati (telemedicina) allo specialista di cardiologia SaluPoint, che li analizza e li referta inviando i risultati alla Farmacia per la consegna al cliente il giorno successivo.

DENSITOMETRIA OSSEA

La densitometria ossea è una tecnica diagnostica che permette di valutare la densità minerale delle ossa, cioè la quantità di minerali contenuti nel nostro scheletro, risultando particolarmente utile nella diagnosi e nel monitoraggio dell’osteoporosi.
Per questo motivo la densitometria è attualmente considerata il gold-standard per la diagnosi strumentale di osteoporosi ed un importante “predittore” del rischio di frattura.
La metodica utilizzata da SaluPoint è l’Ultrasonometria quantitativa per la valutazione della densità ossea a livello del calcagno. Si basa sulla trasmissione di onde ad alta frequenza attraverso la matrice mineralizzata del calcagno ed è utilizzata come supporto alla diagnostica dell’Osteoporosi e per la determinazione del rischio di fratture.

PERCHE’ SCEGLIERE GLI ULTRASUONI
I parametri di studio ultrasonometrici sono indicatori della resistenza ossea al pari della tecnica MOC tradizionale (Mineralometria Ossea Computerizzata ) con tecnica DEXA (Dual X-ray Absorptiometry). Occorre precisare che la DEXA è comunque un esame che comporta un limitato ma non trascurabile impatto da radiazioni ionizzanti (raggi X) e per tale motivo si preferisce non utilizzarlo per esami di screening.

L’ESAME ULTRASONOMETRICO SI EFFETTUA A LIVELLO DEL CALCAGNO
Dagli studi effettuati si è visto che anche la valutazione a livello del calcagno è in grado di predire il rischio di fratture osteoporotiche a livello del femore, delle vertebre e di altri siti in maniera precisa quanto l’analisi con DEXA vertebrale e lombare o femorale. Questo segmento osseo presenta le superfici mediale e laterale piatte e parallele risultando facilmente accessibile alle strumentazioni. Nonostante si tratti di un osso periferico, il calcagno è sensibile ai cambiamenti di natura fisiologica, patologica o iatrogena, rispecchiando il metabolismo osseo sistemico e risultando perciò efficace nella predizione delle fratture osteoporotiche, in particolare a livello dell’anca.
La DENSITOMETRIA OSSEA A ULTRASUONI è pertanto un sistema non invasivo, privo di radiazioni, di rapida esecuzione ed altamente predittivo della fragilità ossea.

 

 

Telemedicina Servizi Salupoint